23 Luglio 2017
immagine di testa


  • immagine di testa
  • immagine di testa
  • immagine di testa
  • immagine di testa
Servizi
percorso: Home > Servizi > TERAPIE

Differenza tra Psicologo e Psicoterapeuta

TERAPIE
La Psicoterapia è un intervento per risolvere i problemi psicologici dell´individuo, della coppia e della famiglia.
Qual è la differenza tra psicologo e psicoterapeuta?

LO PSICOLOGO
è un professionista che ha frequentato e concluso un percorso quinquennale in Psicologia, che ha poi svolto un anno di tirocinio all´interno di strutture pubbliche o private convenzionate con l´Università, che avendo successivamente sostenuto e superato l´Esame di Stato si è iscritto all´Ordine degli Psicologi regionale.
Solo l´iscrizione all´Ordine degli Psicologi da diritto ad esercitare tale professione ed offre garanzie sulla qualità dell´intervento.
Le sue attività sono regolamentate dall´Ordine degli Psicologi e dall´Albo professionale.

Articolo 1. Definizione della professione di psicologo(Legge 56/89)
La professione di psicologo comprende l´uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità.
Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito.
Attività:
•Prevenzione
•Diagnosi
•Abilitazione-Riabilitazione
•Sostegno
•Sperimentazione
•Ricerca
•Didattica
rivolte alla persona / al gruppo / agli organismi sociali e alle comunità.

Gli strumenti conoscitivi dello psicologo in ambito clinico sono diversi, i principali sono:
1) Colloquio Psicologico
La finalita´ del colloquio psicologico e´ la conoscenza dell´altro e del suo funzionamento psichico.
Strumento indispensabile, e di base dell´agire dello Psicologo.
2) Test psicologici
Sono test ad uso esclusivo delle professioni psicologiche.
Questi strumenti contribuiscono ad un´indagine profonda e affidabile andando a sondare aspetti importanti e delicati della personalita´, comprensivo degli aspetti emotivi, razionali ed attitudinali".

LO PSICOTERAPEUTA
è il professionista psicologo, o anche medico, che ha conseguito una specifica formazione professionale di durata almeno quadriennale, presso scuole pubbliche o private riconosciute. L´abilitazione all´esercizio della psicoterapia avviene ai sensi dell´art. 3 della Legge 18 febbraio 1989 n.56.
Tuttavia in fase di prima applicazione della Legge è avvenuta anche ai sensi dell´art. 35 della medesima.

Art. 3 Esercizio dell´attività psicoterapeutica (L.56/89)
L´esercizio dell´attività psicoterapeutica è subordinato ad una specifica formazione professionale, da acquisirsi, dopo il conseguimento della laurea in psicologia o in medicina e chirurgia, mediante corsi di specializzazione almeno quadriennali che prevedano adeguata formazione e addestramento in psicoterapia, attivati ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1982, n. 162, presso scuole di specializzazione universitaria o presso istituti a tal fine riconosciuti con le procedure di cui all´articolo 3 del citato decreto del Presidente della Repubblica .
2. Agli psicoterapeuti non medici è vietato ogni intervento di competenza esclusiva della professione medica.
3. Previo consenso del paziente, lo psicoterapeuta e il medico curante sono tenuti alla reciproca informazione .

La psicoterapia, la cui etimologia significa "cura dell´anima", ha lo scopo di curare disturbi psicopatologici di diversa gravità, che possono andare dal modesto disadattamento o disagio personale fino ad una sintomatologia ben più grave.
Tali disturbi possono manifestarsi con "semplici" sintomi nevrotici o con sintomi psicotici in grado di nuocere al benessere di un individuo e delle persone che gli vivono intorno.
Nei casi più gravi, questi sintomi possono ostacolare la vita quotidiana e causare una fattiva disabilità.
Lo psicoterapeuta offre al proprio paziente un percorso utile ad affrontare differenti forme di sofferenza psicologica, da quelle di grado più lieve a quelle più gravi
Possono essere trattati sintomi quali depressione, fobie, ansia, ossessioni, attacchi di panico, difficoltà relazionali, disordini dell´alimentazione, abuso di sostanze, ecc.
La psicoterapia è pertanto volta ad affrontare e ridurre la sofferenza psicologica, i sintomi psicopatologici, le disarmonie della personalità e delle relazioni, analizzando approfonditamente le motivazioni sottese a tali disagi.

Sito realizzato da www.rifranet.com